Guarda i tagli di capelli biondi 2012

 

Capelli Biondi

Contrasti dégradé o netti rinnovano il colore dei capelli senza stravolgere il look!

Pubblica per le tue amiche

 

Lia formula vincente della tendenza colore? Al cinquanta per cento arnbiance beach e al cinquanta per cento mood rock'n'roll: un mix che ha monopolizzato i red carpet conquistando le chiome delle star internazionali. E il Balayage Tie and Dye o, come lo chiamano Oltreoceano, l'Ombre Hair. Le prime celebrities a sfoggiarlo sono state Drew Barrymore, che ha puntato su contrasti forti, e Cameron Diaz, ton sur ton.



ARIA SELVAGGIA
Il mondo del gossip si è subito scatenato denunciando mancate sedute dall'hair stylist con conseguente effetto ricrescita XXL, ma questo look dalla "petite air sauvage" ha conquistato molte donne. Ma cos'è il balayage, come si fa, a chi dona? Ne abbiamo parlato con Stefano Milani, hairstylist, direttore artistico del Gruppo Equipe Vittorio.


SFUMATURE NATURALI
Il balayage è una tecnica di colorazione che regala ai capelli riflessi poco più chiari del tono naturale, il risultato finale può avere effetti cromatici diversi, con ciocche scure sulla sommità della testa e più chiare sotto, oppure al contrario più chiare sopra e scure sotto, con sfumature decise e contrasti dégradé. Si può ottenere anche un risultato più strong, giocando
con contrasti molto più evidenti solo sulle punte. Questa tecnica offre un vantaggio non indifferente, perché elimina il fastidioso problema della "ricrescita". Infatti non sono necessari ritocchi ogni mese, ma solo quando la parte più scura prende il sopravvento su quella chiara; generalmente il balayage va ripetuto ogni tre mesi circa.

GIOCHI DI LUCE
Le sfumature balayage sono ideali per riaccendere un colore opaco e "stanco", come il biondo cenere o il bruno. Con questa tecnica i capelli ritrovano éclat grazie ai tocchi di luce che il parrucchiere traccia seguendo la linea del taglio. Fondamentale la scelta della sfumatura: per chi ha i capelli scuri meglio schiariture leggermente ramate
o nocciola (mai più chiare); chi li ha castani può arrivare fino a una nuance biondo profondo e calda come il miele; chi li ha biondi può optare per un biondo chiaro e luminoso. I risultati migliori si ottengono su capelli lunghi e medio-lunghi, mentre su quelli corti è di minor effetto. È adatto anche a pettinature morbide (come quella nella
pagina accanto di Franck Provost), perché onde sinuose e riccioli soffici valorizzano i'effetto-sole. A casa bastano poche attenzioni per mantenere le sfumature luminose a lungo: utili shampoo e conditioner tonalizzanti che proteggono l'intensità del colore, una volta a settimana è bene ricorrere a soin nutrienti e lucidanti.

Le nuance più glam
Capelli biondi: sì a riflessi malto, orzo, caramello, sabbia fino ai toni più chiari dei legni sbiancati dalla salsedine.
Castani: tutte le sfumature dei legni, dal teak
al palissandro, i toni bruniti del sottobosco e i ramati.
Bruni: vanno bene tutte le nuance più intense
del caffè, granito, roccia e nocciola.
Rossi: sì ai riflessi dell'ambra, rosso veneziano, rum
e cognac.

Le altre tecniche
COLPI DI SOLE
Sono chiamati anche "colpi dì luce" o "fights": con questa tecnica vengono schiarite alcune ciocche (più o meno sottili a seconda del risultato che si vuole ottenere) distribuite su tutta la chioma. Per realizzarle ii parrucchiere utilizza un prodotto decolorante e colorante nello stesso momento: contiene infatti pigmenti che mentre schiariscono regalano ai capelli nuance ramate, mogano o nocciola. Ogni singola ciocca viene poi avvolta in una carta stagnola per il tempo di posa necessario, così la sfumatura è uniforme dalla radici alle punte. È una tecnica che offre un effetto di movimento ai capelli assicurando luminosità e riflessi brillanti al colore di base. È adatta sia su capelli scuri o castani sia su quelli chiari, l'importante è optare sempre per una tonalità che sì armonizzi con il colore di base in modo che non si creino contrasti troppo netti.
MÈCHES
Le mèches offrono un risultato meno naturale rispetto ai colpi di luce perché le ciocche schiarite sono più visibili, decise e regolari, l'effetto finale appare meno sfumato. Per realizzarle il parrucchiere passa un pettine a denti fitti tra i capelli con il quale distribuisce direttamente sulle ciocche il prodotto schiarente.
CHATOUCHE
Chiamato anche "Nuvola", è un metodo in alternativa alle classiche mèches e ai colpi di luce. Per eseguirlo il parrucchiere applica il prodotto schiarente o il colore scelto sulle singole ciocche precedentemente cotonate. Realizzato "a mano libera", è una tecnica che lascia spazio alla creatività dell'hairstylist che lo può realizzare creando effetti personalizzati ed originali.
SPOT
E una tecnica utilizzata per illuminare zone specifiche e "strategiche" della testa (come la frangia o la sommità del capo) mettendo cosi
in evidenza un particolare dettaglio. È la soluzione ideale per "scolpire" un colore piatto o uniforme.

 

Guarda i tagli di capelli biondi 2012